Mutui e Finanziamenti, come scegliere




Seleziona la tua Provincia

Il mutuo è stipulato la maggior parte delle volte per l’acquisto della prima casa. Tale finalità permette di ottenere un importo fino al 100% del valore dell’immobile con il vantaggio di ottenere detrazioni fiscali sugli interessi passivi pagati.

Il tasso variabile a rata costante è anche definito a durata variabile. Il tasso è variabile ma l’importo della rata è fissato all’inizio del mutuo, tale formula va a modificare solo la durata del prestito.

Fornire i propri requisiti alla banca che eroga il prestito è di fondamentale importanza. Ecco alcune informazioni da comunicare: le persone a carico; l'occupazione attuale, se dipendente o lavoratore autonomo;l'anzianità di servizio o di lavoro autonomo

Il pegno è una delle garanzie che le banche chiedono nell’erogazione di un mutuo. Il pegno conferisce al creditore di usufruire del ricavato della vendita all’asta del bene nel caso di insolvenza del debito. È necessario che il pegno sia costituito mediante atto scritto dove vi è indicato il credito garantito e il bene.

La concessione del mutuo è seguita da particolari fasi preparatorie. È possibile riassumere queste azioni nel seguente ordine: preventivi, apertura dell’istruttoria, perizia e accertamenti, chiusura dell’istruttoria, atto di mutuo.

Per la richiesta del mutuo occorre sostenere delle spese. La perizia ha un costo che oscilla tra i 100 e i 300 euro, a seconda della tipologia di immobile e del perito. Il professionista incaricato deve accertarsi che non siano presenti anomalie o abusi edilizi, oltre ovviamente ad accertarsi del valore dell’immobile.

Promotori finanziari iscritti all'albo per la regione Toscana

“Consigli sui Mutui”