Mutui e Finanziamenti, come scegliere




Seleziona una Regione

Il muto può essere richiesto anche per la ristrutturazione di immobili esistenti. Si può ottenere fino al 100% del costo dei lavori per la sistemazione dell’abitazione, in questi casi non è prevista nessuna detrazione fiscale.

Il tasso misto consente, solitamente ogni due anni, di modificare il tipo di tasso applicato all’inizio del prestito scegliendo tra tasso fisso e tasso variabile. Il passaggio si attua per usufruire dei benefici dei tassi più bassi.

Fornire i propri requisiti alla banca che eroga il prestito è di fondamentale importanza. Ecco alcune informazioni da comunicare: i dati anagrafici del richiedente o dei richiedenti il finanziamento; la residenza; l'attuale abitazione, se in affitto, in proprietà o se presso terzi.

Le opzioni put contro il negative equity sono delle garanzie che la banca richiede nel caso di erogazione del mutuo, si tratta di opzioni atte a scongiurare il rischio di svalutazione dell'immobile posto a garanzia del mutuo.

L’atto di muto è una delle fasi preparatorie per la concessione di un mutuo. Tale procedura è in genere erogata contemporaneamente all’atto di vendita. Con l’atto di mutuo il contratto entra in pieno effetto e il credito viene erogato dall’istituto bancario al richiedente del mutuo.

Tra i costi da sostenere per la richiesta del mutuo è necessario calcolare anche le spese assicurative. L’assicurazione incendio è richiesta obbligatoriamente e il suo costo varia a seconda del valore dell’immobile e dall’importo e dalla durata del mutuo. Alcune banche richiedono altre assicurazioni come quelle sulla vita.

“Consigli sui Mutui”