Mutui e Finanziamenti, come scegliere




Seleziona il Comune di interesse

Il mutuo è stipulato la maggior parte delle volte per l’acquisto della prima casa. Tale finalità permette di ottenere un importo fino al 100% del valore dell’immobile con il vantaggio di ottenere detrazioni fiscali sugli interessi passivi pagati.

Il tasso misto consente, solitamente ogni due anni, di modificare il tipo di tasso applicato all’inizio del prestito scegliendo tra tasso fisso e tasso variabile. Il passaggio si attua per usufruire dei benefici dei tassi più bassi.

Fornire i propri requisiti alla banca che eroga il prestito è di fondamentale importanza. Ecco alcune informazioni da comunicare: la descrizione dell'unità immobiliare e delle sue pertinenze (superficie totale, coperta e scoperta; fronti stradali; numero piani; anno di costruzione); il reddito netto annuale;il valore della costruzione

Il pegno è una delle garanzie che le banche chiedono nell’erogazione di un mutuo. Il pegno conferisce al creditore di usufruire del ricavato della vendita all’asta del bene nel caso di insolvenza del debito. È necessario che il pegno sia costituito mediante atto scritto dove vi è indicato il credito garantito e il bene.

L’apertura dell’istruttoria è una delle fasi preparatorie per la concessione di un mutuo. Il debitore presenta tutti i dati, dalle sue condizioni economiche agli scopi per la richiesta del prestito, all’istituto bancario per la valutazione preliminare della domanda.

Per la richiesta del mutuo occorre sostenere delle spese, tra queste c'è l’istruttoria della pratica. Si tratta della fase in cui la banca stabilisce se il finanziamento può essere erogato o meno. Il costo è fisso o variabile: tra i 180 e i 300 euro se fisso, tra lo 0,1 e lo 0,5% se variabile.

Promotori finanziari iscritti all'albo per la regione Sicilia

“Consigli sui Mutui”