Mutui e Finanziamenti, come scegliere




Seleziona il Comune di interesse

La richiesta di un mutuo serve anche a terminare, o ampliare, la costruzione di un immobile a uso abitativo. L’edificio deve essere stato completato per il 60% del totale e non sono previste detrazioni fiscali per questa richiesta.

Il tasso con opzione consente di versare la rata a proprio piacimento. Ad ogni scadenza vengono versati dal debitore almeno gli interessi maturati. Verrà stabilito un piano di rientro del capitale che stabilisce le quote minime da raggiungere periodicamente.

Fornire i propri requisiti alla banca che eroga il prestito è di fondamentale importanza. Ecco alcune informazioni da comunicare: la composizione del nucleo familiare;i dati anagrafici del richiedente o dei richiedenti il finanziamento.

Le banche, per l’erogazione di un mutuo, richiedono delle garanzie. La garanzia più utilizzata è l’ipoteca, si tratta della facoltà del creditore di espropriare e vendere il bene. L’ipoteca si costituisce mendiante l’iscrizione a pubblici registri, al termine del debito l’ipoteca si estingue.

La richiesta del preventivo è una delle fasi preparatorie per la concessione di un mutuo. Si tratta di una fase non vincolante per la banca, ha lo scopo di selezionare il mutuo più conveniente per colui che ne fa richiesta.

Per la richiesta del mutuo occorre sostenere delle spese, tra queste c'è l’istruttoria della pratica. Si tratta della fase in cui la banca stabilisce se il finanziamento può essere erogato o meno. Il costo è fisso o variabile: tra i 180 e i 300 euro se fisso, tra lo 0,1 e lo 0,5% se variabile.

Promotori finanziari iscritti all'albo per la regione Lombardia

“Consigli sui Mutui”