Mutui e Finanziamenti, come scegliere




Il mutuo può essere richiesto per il consolidamento dei debiti. Serve a estinguere i debiti in corso, anche per coprire mutui preesistenti, e avere così una sola rata da pagare più bassa della somma delle rate precedenti.

Il tasso variabile con cap è anche definito tasso con il tetto massimo. Con tale formula si stabilisce il valore del tasso, se questo valore dovesse essere superato la rata applicata sarà sempre quella prefissata nel tetto massimo.

Fornire i propri requisiti alla banca che eroga il prestito è di fondamentale importanza. Ecco alcune informazioni da comunicare: le persone a carico; l'occupazione attuale, se dipendente o lavoratore autonomo;l'anzianità di servizio o di lavoro autonomo

Le banche, per l’erogazione di un mutuo, richiedono delle garanzie. La garanzia più utilizzata è l’ipoteca, si tratta della facoltà del creditore di espropriare e vendere il bene. L’ipoteca si costituisce mendiante l’iscrizione a pubblici registri, al termine del debito l’ipoteca si estingue.

L’apertura dell’istruttoria è una delle fasi preparatorie per la concessione di un mutuo. Il debitore presenta tutti i dati, dalle sue condizioni economiche agli scopi per la richiesta del prestito, all’istituto bancario per la valutazione preliminare della domanda.

Per l’estinzione anticipata del mutuo l’articolo 7 della legge 40/2007 stabilisce che nessuna penale è dovuta per l’estinzione anticipata o parziale di mutui stipulati dal 2 febbraio 2007 in poi. Tale norma riguarda i mutui per acquisto o ristrutturazione abitazioni e attività economiche.

Promotori finanziari iscritti all'albo per la regione Toscana

“Consigli sui Mutui”