Mutui e Finanziamenti, come scegliere




Il muto può essere richiesto anche per la ristrutturazione di immobili esistenti. Si può ottenere fino al 100% del costo dei lavori per la sistemazione dell’abitazione, in questi casi non è prevista nessuna detrazione fiscale.

Il tasso variabile è un mutuo che ha una rata che varia a seconda dell’indice di riferimento (Euribor). La variazione sarà aggiornata a seconda delle modalità presenti nel contratto, mensilmente o trimestralmente.

Fornire i propri requisiti alla banca che eroga il prestito è di fondamentale importanza. Ecco alcune informazioni da comunicare:una dichiarazione di non avere debiti ovvero di averne; in quest'ultimo caso occorre precisare l'importo e l'identità dei creditori, il reddito netto mensile.

La polizza assicurativa è una delle garanzie che le banche chiedono nell’erogazione di un mutuo. Questa forma di garanzia serve a tutelare sia il consumatore che la banca nel caso non si riesca più a pagare le rate del mutuo quando si verificano degli eventi negativi.

La concessione del mutuo è seguita da particolari fasi preparatorie. È possibile riassumere queste azioni nel seguente ordine: preventivi, apertura dell’istruttoria, perizia e accertamenti, chiusura dell’istruttoria, atto di mutuo.

Tra i costi da sostenere per la richiesta del mutuo è necessario calcolare anche le spese notarili. Tali spese variano a seconda del tipo di professionista a cui ci si rivolge, dall’atto, dall’importo dell’ipoteca e dall’ente erogante. Oltre alla parcella del professionista bisogna tenere presente anche le imposte dovute allo Stato.

Promotori finanziari iscritti all'albo per la regione Calabria

“Consigli sui Mutui”